Feci nere: cosa possono voler dire

feci-nereIl colore naturale delle feci va dal marrone chiaro al marrone scuro e, entro questi due limiti, siamo in una situazione assolutamente normale. Possono poi capitare delle condizioni secondo le quali il colore delle feci cambia e diventa verde (tipica espressione della diarrea), arancione (dovute al consumo elevato di cibi che contengono carotene), rosse (dovute sia al consumo di alimenti rossi, che alla possibilità che ci sia sangue in esse), bianche (quando si mangiano molti alimenti bianchi come riso o tapioca) e nere.

Tra le condizioni più gravi in assoluto tra quelle elencate troviamo le feci rosse (se c’è del sangue) e quelle nere: queste ultime indicano la possibile presenza di metalli, assunzione di carbone o sangue parzialmente digerito.

Per la maggior parte dei casi le feci nere sono una condizione che richiede una certa attenzione proprio a causa della presenza del sangue nelle stesse, il quale può venire dall’esofago, dallo stomaco o dall’intestino tenue. Tale versamento di sangue, noto come “melena”, ha un forte odore acido ed è facilmente riconoscibile.

Se dovessi avvisare delle feci nere quando vai al bagno, la prima cosa da fare è sicuramente andare dal medico: non dimenticare che perdere sangue dallo stomaco o dall’intestino è una cosa molto pericolosa, che potrebbe indicare delle malattie serie per le quali è fondamentale intervenire per tempo.

A cosa è dovuto il colore nero? Il sangue entra in contatto prima con i succhi gastrici dello stomaco, poi con i batteri che si trovano nell’intestino. La fase di digestione del sangue lo porta a stare “all’aperto” per diverso tempo, pertanto il ferro che è presente in esso si ossida e lo fa diventare nero.

Quali sono le cause delle feci nere? Sono diverse le cause che possono portare le feci a diventare scure, alcune delle più frequenti sono:

  • duodenite
  • ulcera gastrica
  • poco flusso di sangue all’intestino
  • un corpo estraneo nello stomaco o nell’apparato digerente, che provoca delle lesioni da cui fuoriesce il sangue;
  • uso di farmaci che possono portare al sanguinamento gastrico;
  • bere troppo alcol, per troppo tempo;
  • mucosa dello stomaco infiammata

Chiudiamo ricordandovi che è fondamentale visitare il proprio medico di fiducia per essere certi che non ci sia nulla di grave e farsi dare le cure giuste per risolvere, il prima possibile, questo preoccupante problema.